codice deontologico medico articolo 33 buona pratica clinica

della censura. L'avvocato ha diritto di astenersi dal partecipare alle udienze e alle altre attivit giudiziarie quando l'astensione sia proclamata dagli Organi forensi, ma deve attenersi alle disposizioni del codice di autoregolamentazione e alle norme vigenti. L'avvocato non deve riportare in atti processuali o riferire in giudizio il contenuto di colloqui riservati intercorsi con colleghi. 68 Assunzione di incarichi contro una parte gi assistita Art. Per anche un codice che ha gi scatenato delle polemiche da parte di 10 ordini provinciali, tra cui Milano e Bologna, che non lo hanno approvato in sede di votazione, e che hanno promesso battaglia e persino il ricorso al Tar. Alla societ tra avvocati si applicano, in quanto compatibili, le norme del presente codice. L'avvocato non deve ricevere la controparte assistita da un collega senza informare quest'ultimo e ottenerne il consenso. 11 Rapporto di fiducia e accettazione dell'incarico.

codice deontologico medico articolo 33 buona pratica clinica

Quarto e ultimo, larticolo sulle organizzazioni sanitarie, con il medico, nel pieno della sua autonomia, tenuto al rispetto delle logiche aziendali.
Approvato dalla direzione nazionale.
Il Fisioterapista si impegna attivamente nella ricerca, attenendosi agli standard di buona pratica clinica e cura responsabilmente la diffusione dei risultati indipendentemente dallesito 33 Clausola di coscienza.

Italo codice promozionale festa napoli
Accubattery codice promozionale
Buychinaphone codice sconto

69 Elezioni e rapporti con le Istituzioni forensi. Poi Bianco e con lui i vertici della Federazione cercano di spegnere le polemiche. I professionisti hanno gli strumenti tecnologicamente pi avanzati per produrre leffetto Tomatis. L'avvocato deve informare chiaramente la parte assistita, all'atto dell'assunzione dell'incarico, delle caratteristiche e dell'importanza di quest'ultimo e delle attivit da espletare, precisando le iniziative e le ipotesi di soluzione. La violazione del dovere di cui al comma precedente comporta l'applicazione della sanzione disciplinare della censura. L'avvocato deve collaborare con le Istituzioni forensi per l'attuazione delle loro finalit, osservando scrupolosamente il dovere di verit; a tal fine deve riferire fatti a sua conoscenza relativi alla vita forense o alla amministrazione della giustizia, che richiedano iniziative o interventi istituzionali. L'avvocato non deve introdurre nel procedimento prove o elementi di prova, dichiarazioni o documenti che sappia essere falsi. L'avvocato deve comunque astenersi dal deporre sul contenuto di quanto appreso nel corso di colloqui riservati con colleghi nonch sul contenuto della corrispondenza riservata intercorsa con questi ultimi. L'avvocato non deve esprimere apprezzamenti denigratori sull'attivit professionale di un collega. 76 medicina militare (art. 2 Norme deontologiche e ambito di applicazione.

Atelieronweb codice sconto
Fornitureconti codice sconto